EURO WINNERS CUP 2019: ALLA DOMUSBET CATANIA STAVOLTA NON RIESCE LA RIMONTA....

EURO WINNERS CUP 2019: ALLA DOMUSBET CATANIA STAVOLTA NON RIESCE LA RIMONTA. LA CINICA DELTA SI PORTA A CASA QUALIFICAZIONE E VITTORIA PER 8-6. FINISCE IL SOGNO CHAMPIONS PER I ROSSAZZURRI.

156
Condividi

Una partita nata male e finita peggio. Troppi errori in fase difensiva e individuali in casa Domusbet Catania. Non basta la mossa Palmacci portiere di movimento.

La stuzzicante voglia di essere li, di toccare nuovamente la semifinale di una Champions League, di una Euro Winners Cup sfiorata negli anni precedenti. La strada della vittoria intrapresa, la volontà di toccare il successo e scrivere un nuovo capitolo chiamato storia. Voleva potenza con Ryabko li davanti Fabricio Santos poi Andrade, Fred, Chiavaro e Lucao a completare il roster. Delta forte, insidioso e vice campione di Russia con Nelito e Thanger quid in più. Domusbet Catania subito pressante, Delta nervoso con giallo per il portiere su fallo di reazione su Fred. Al quarto Palmacci atterrato prendeva il penalty con espulsione del portiere russo: Barsukov però intuiva il tiro di Palmacci e parava. Ancora Barsukov interveniva sul dominio rossazzurro chiudendo la porta a Lucao, Zurlo e Palmacci. A tre dalla fine il giusto vantaggio con rovesciata di Lucao corretta in gol da Ryabko, 1-0. Un minuto dopo fallo su Panktatov e lo stesso giocatore firmava il pareggio.

Inizio ripresa bomba Lucao a consegnare nuovo vantaggio e sorrisi a Catania. Ancora errore e punizione regalata al Delta che pareggia a un minuto dopo. In maniera clamorosa Delta in vantaggio con un tiro della domenica di Aksenov al quarto, 2-3. Non riusciva nulla alla Domusbet Catania e Eudin ed Andrade non si capivano e Pankratov bucava. Rossazzurri in bambola e +3 Delta con la rete di Andreev.


Anche nel terzo tempo ennesimo errore difensivo e rete del 6-2 per Delta. Pazzesco.
Santos giocava la carta Palmacci stile futsal, portiere di movimento con Delta che perdeva per espulsione anche il secondo portiere: due pali assurdi, poi il gol ancora di Delta. Palmacci portiere di movimento pescava il gol che poteva riaprire, ma la sabbia ingrata favoriva un rimbalzo ingrato per il nuovo gol di Delta. A venti secondi Lucao segnava la quarta rete, stesso discorso per la botta di Corosiniti, e il tocco di Zurloma era troppo tardi, 8-6. Troppi errori difensivi, troppa poca concentrazione e conseguente eliminazione. Domani sfide per il piazzamento, ma il sogno Champions finisce qui. 

DOMUSBET CATANIA-DELTA  (1-1; 1-4; 4-3)

MARCATORI– PT: Ryabko al 8’50, Panktatov al 9’20” ST: Lucao al 0’20”, Igor al 1’40”, Aksenov al 3’50”, Pankratov al 5′, Andreev al 7′ TT: Andreev al 3′, Igor al 5′, Palmacci al 10′, Andreev al 11′, Lucao 11’13”, Corosiniti 11’25”, Zurlo al 11’45”.

DOMUSBET CATANIA – Andrade, Chiavaro, Ryabko, Fred, Lucao. A disposizione Paterniti, Corosiniti, Zurlo, Palmacci, Eudin, Palazzolo, Sciacca. All. Fabricio Santos

DELTA – Barsukov, Panktatov, Vinogradov, Soldatov, Thanger, Andreev, Zacharov, Igor, Peritim, Aksenov, Pelesktii, Nelito. All. Kutistin

Ammoniti: Pelesktii, Pelesktii,

Espulsi: Pelesktii, Barsukov. 

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO