33^ GIORNATA SERIE A

ATALANTA-BOLOGNA

25.04.2021 – ore 20,45

COME ARRIVA L’ATALANTA:

L’amaro in bocca per un pareggio evitabile resta, ma i nerazzurri devono pensare al campo e a una sfida importantissima in chiave quarto posto. Gosens non ci sarà dopo il cartellino rosso rimediato contro i giallorossi, spazio alla difesa a quattro con Toloi, Romero, Palomino e Djimsiti davanti a Gollini. In mezzo al campo Gasperini potrebbe far rifiatare De Roon, con Pessina a supporto di Freuler. Pasalic torna sulla trequarti affiancato da Malinovskyi e Muriel, mentre Zapata sarà l’unico riferimento offensivo. In caso di 3-4-1-2 Toloi andrà sulla destra mentre Maehle si piazzerà sulla corsia opposta, con Pasalic che partirà dalla panchina

COME ARRIVA IL BOLOGNA:

Nell’ultima gara del tour de force della settimana di campionato, il Bologna incontrerà l’Atalanta a Bergamo. Per l’occasione, i rossoblù dovranno fare a meno di Dominguez, uscito in stampelle dal Dall’Ara dopo la sfida col Torino a causa di una piccola lesione al collaterale che gli farà con ogni probabilità concludere la stagione in anticipo. A centrocampo, quindi, tornerà dal 1’ la coppia Schouten – Svanberg, con Poli possibile subentrante a gara in corso. Pressoché certo il ritorno di Palacio in avanti e l’arretramento di Barrow come esterno. Assieme a lui e a Soriano, uno tra Skov Olsen e Orsolini: il danese è in vantaggio visto l’impiego a tempo pieno del numero 7 nelle ultime due gare, che dovrebbe quindi rifiatare. La linea difensiva dovrà fare ancora a meno di Tomiyasu che sarà quindi sostituito da De Silvestri. Al suo fianco, uno tra Danilo e Antov; confermato Soumaoro, gioca Mbaye al posto dell’infortunato, con Skorupski a difendere i pali felsinei.

ATALANTA (4-2-3-1): Gollini – Toloi – Romero – Palomino – Djimsiti –  Pessina – Freuler – Malinovskyi – Pasalic – Muriel – Zapata.
Allenatore: Gasperini.

 BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski – De Silvestri – Danilo – Soumaoro – Dijks –  Schouten – Svanberg – Skov Olsen – Soriano – Barrow – Palacio.
Allenatore: Mihajlovic.

FIORENTINA-JUVENTUS

25.04.2021 – ore 15,00

COME ARRIVA LA FIORENTINA:

Grande partita al Franchi, e Iachini non abbandona certo il suo 3-5-2, non dopo i tre punti di Verona. Rientra Milenkovic dopo il turno di squalifica: il serbo dovrebbe riprendere posto nel trio difensivo davanti a Dragowski nei due braccetti del centrale Pezzella. A farne le spese sarebbe Quarta, in lotta più con Venuti che con Caceres: se la spuntasse, l’uruguayano sarebbe spostato a destra. Sulla fascia sinistra ballottaggio Biraghi – Igor, favorito il primo. In mezzo fuori lo squalificato Bonaventura, torna Castrovilli nell’undici titolare con Amrabat a far l’altra mezzala e Pulgar mediano. Davanti nessun dubbio: Ribery e Vlahovic.

COME ARRIVA LA JUVENTUS:

Ancora senza Chiesa infortunato, la Juventus cerca continuità per la corsa Champions in casa della Fiorentina. Torna tra i pali Szczesny con Danilo e Alex Sandro ai lati esterni della retroguardia e De Ligt a fare coppia centralmente con Chiellini. In mezzo al campo confermato Cuadrado alto sulla destra con Bentancur, avanti su Arthur, e Rabiot mediani e McKennie in vantaggio su Ramsey a sinistra. Davanti, al fianco di Ronaldo, pronto a riprendere la titolarità Morata che è favorito nel ballottaggio con Dybala.

FIORENTINA (3-5-2): Dragowski – Milenkovic – Pezzella – Caceres – Venuti –  Amrabat – Pulgar – Castrovilli – Biraghi – Vlahovic – Ribery.
Allenatore: Iachini.

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny – Danilo – De Ligt – Chiellini – Alex Sandro –  Cuadrado – Bentancur – Rabiot – McKennie – Morata – Ronaldo.
Allenatore: Pirlo.

BENEVENTO-UDINESE

25.04.2021 – ore 12,30

COME ARRIVA IL BENEVENTO:

La ritrovata compattezza tattica spingerà mister Inzaghi a proporre uno schema piuttosto equilibrato a cospetto di una Udinese in caduta ma vicina alla salvezza. I giallorossi ripartiranno dal 3-5-2 che ha ben figurato contro il Genoa ed è possibile ci sia una rotazione. Tuia non ci sarà e toccherà a Caldirola al suo posto, possibile turno di riposo anche per Depaoli. Ballottaggio anche sull’out opposto, ma Letizia è in rampa di lancio. Davanti Gaich e Lapadula, quest’ultimo tornato decisivo nell’ultimo turno.

COME ARRIVA L’UDINESE:

Recupera Rodrigo De Paul l’Udinese in vista della tosta trasferta di Benevento, un rientro importante e che rappresenterà verosimilmente anche la novità principale di formazione. Davanti a Musso dunque Becao e Nuytinck con classico ballottaggio Bonifazi-Samir per completare il terzetto. Zeegelaar può far rifiatare uno dei due esterni titolare, probabilmente Nahuel Molina, con Larsen dirottato a destra. In mezzo da capire come verrà utilizzato Pereyra, che può essere avanzato da trequartista. Nel caso, Walace farebbe da play, con Arslan e De Paul mezzali. Il Tucu andrebbe in appoggio dell’unica punta Llorente..

BENEVENTO: (3-5-2): Montipò – Glik – Caldirola – Barba – Improta –  Hetemaj – Viola – Ionita – Letizia – Gaich – Lapadula.
Allenatore: Filippo Inzaghi.

UDINESE: (3-5-2): Musso – Becao – Bonifazi – Nuytinck – Larsen – De Paul –  Walace – Arslan – Zeegelaar – Pereyra – Llorente.
Allenatore: Gotti.

TORINO-NAPOLI

26.04.2021 – ore 18,30

COME ARRIVA IL TORINO:

Sirigu è guarito dal Covid, ha superato le visite mediche e si è già unito al resto del gruppo: se darà le giuste garanzie dal piano fisico, potrebbe tornare dal primo minuto contro il Napoli. Avrà a disposizione un giorno in più, i granata infatti scenderanno in campo di lunedì, e al Filadelfia si respira un cauto ottimismo per rivederlo subito tra i pali. Nicola ha fatto rifiatare Belotti nel finale a Bologna per averlo più fresco in vista dell’appuntamento contro i partenopei, Sanabria è in pole per affiancarlo. Il terzetto Izzo-Nkoulou-Bremer viaggia verso la conferma, anche Mandragora e Verdi potrebbero essere disposti agli straordinari: le 24 ore in più per recuperare potrebbero rivelarsi fondamentali per rivederli titolari con Rincon. Sulle fasce i soliti ballottaggi, con Singo e Ansaldi che restano in vantaggio.

COME ARRIVA IL NAPOLI:

Dopo la roboante vittoria sulla Lazio il Napoli è di scena nel posticipo del lunedì sul campo del Torino per alimentare le proprie speranze Champions. Assenza pesante per Rino Gattuso che dovrà fare a meno dello squalificato Manolas, che si andrà dunque ad aggiungere all’infortunato Ospina. Difficile pensare a grandi rivoluzioni nel 4-2-3-1 partenopeo, con Meret tra i pali e difesa a quattro formata da Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly e Mario Rui (in ballottaggio con Hysaj). In mediana torna dopo la squalifica Demme a far coppia con Fabiàn, mentre in attacco potrebbe esserci la conferma in blocco di quelli che hanno giocato contro la Lazio: Politano, Zielinski e Insigne alle spalle della punta Mertens.

 TORINO (3-5-2): Milinkovic-Savic – Izzo – Nkoulou – Bremer – Singo –  Rincon – Mandragora – Verdi – Ansaldi – Sanabria – Belotti.
Allenatore: Nicola.

NAPOLI (4-2-3-1): Meret – Di Lorenzo – Rrahmani – Koulibaly – Mario Rui –  Demme – Fabiàn – Politano – Zielinski – Insigne – Mertens.

Allenatore: Gattuso.

CAGLIARI-ROMA

25.04.2021 – ore 18,00

COME ARRIVA IL CAGLIARI:

Ultimo match del trittico settimanale per il Cagliari, che dopo le vittorie contro Parma e Udinese ospita la Roma alla Sardegna Arena. Davanti a Vicario e all’ormai intoccabile Carboni, spazio a Godin e al ritorno di Rugani, con Ceppitelli di nuovo in panchina. Sugli esterni spazio al ritorno di Zappa e Lykogiannis, con il duo formato da Nandez e Marin, con Duncan al posto dello squalificato Nainggolan a fare il play. Davanti la coppia formata da Joao Pedro e Pavoletti.

COME ARRIVA LA ROMA:

Fonseca recupera Smalling, El Shaarawy, Spinazzola e Kumbulla, ma sarà difficile vederli già domenica in gruppo dal primo minuto. Per questo in difesa largo al terzetto Mancini – Cristante – Fazio, mentre in porta potrebbe esserci l’avvicendamento tra Pau Lopez e Mirante. A centrocampo altra chance per Reynolds a destra e Bruno Peres a sinistra con Villar e Diawara in mezzo. Sulla trequarti spazio a Carles Perez e Pellegrini con Mayoral in attacco.

CAGLIARI (3-5-2): Vicario – Rugani – Godin – Carboni – Zappa – Nandez – Duncan – Marin – Lykogiannis – Joao Pedro – Pavoletti.
Allenatore: Semplici.

ROMA (3-4-2-1): Mirante – Mancini – Cristante – Fazio – Reynolds – Diawara – Villar – Bruno Peres – Perez – Pellegrini – Mayoral.
Allenatore: Fonseca.

INTER-VERONA

25.04.2021 – ore 15,00

COME ARRIVA LO SPEZIA:
Una gara affascinante ma allo stesso tempo molto difficile per gli uomini di Italiano che però devono riscattare il pesante ko di Bologna. Il tecnico degli Aquilotti non vuole drammi ma qualcosa dovrebbe cambiare in virtù anche dell’importante sfida di Marassi contro il Genoa di sabato pomeriggio. In difesa davanti a Provedel si dovrebbe rivedere Ferrer a destra e Marchizza a sinistra mentre la coppia centrale sarà formata da Erlic e Ismajli. In cabina di regia ci sarà sempre Matteo Ricci con Maggiore da una parte e, probabilmente, Pobega dall’altra ma non è escluso l’impiego di Estevez per uno dei due. In attacco potrebbe essere nuovamente la volta di Piccoli con Verde e Gyasi a completare il tridente.
COME ARRIVA L’INTER:
È ormai l’undici tipo e con questo Antonio Conte arriverà fino in fondo, fino allo Scudetto sempre più vicino. Dopo il pari di Napoli, l’Inter vuole tornare a vincere per accelerare ulteriormente il processo e, domani a La Spezia, scenderà in campo con il solito schema che vedrà Ivan Perisic titolare al posto di Matteo Darmian. Per il resto difesa filastrocca con Skriniar, de Vrij e Bastoni davanti ad Handanovic. Barella, Brozovic ed Eriksen, in gol al Maradona, completeranno il centrocampo insieme ad Hakimi. Davanti la super coppia formata da Lukaku e Lautaro Martinez.
SPEZIA (4-3-3): Provedel; Ferrer, Erlic, Ismajli, Marchizza; Maggiore, Ricci, Pobega; Verde, Piccoli, Gyasi. Allenatore: Vincenzo Italiano.
INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella, Brozovic, Eriksen, Perisic; Lukaku, Lautaro Martinez. Allenatore: Antonio Conte.

POSSIBILE RISULTATO: Spezia-Inter 1-2 COSA ASPETTI A GIOCARLO?

LAZIO-MILAN

26.04.2021 – ore 20,45

COME ARRIVA LA LAZIO:

In vista del Milan, sono da valutare le condizioni di Leiva e Luis Alberto, ieri in campo non in perfette condizioni: Cataldi e Pereira scalpitano eventualmente per prendere il loro posto. In porta ancora Reina, con davanti Acerbi, Marusic e Radu nel terzetto di centrali, mentre gli esterni saranno ancora Lazzari e Fares. Milinkovic-Savic certo del posto al centro, mentre davanti dovrebbe esserci ancora Correa con Immobile.

COME ARRIVA IL MILAN:

I problemi persistono per Ibrahimovic e Hernandez che potrebbero non giocare contro la Lazio. Potrebbe tornare invece Bennacer a centrocampo, mentre in difesa Alessio Romagnoli è candidato per un posto al centro insieme a Tomori o Kjaer. Sulle corsie ancora Dalot e Calabria, mentre al centro Kessiè è insostituibile. Davanti Saelemaekers, Calhanoglu e Rebic dietro Leao, con Mandzukic non ancora pronto per un posto da titolare.

LAZIO (3-5-2): Reina – Marusic – Acerbi – Radu – Lazzari – Milinkovic – Leiva – Luis Alberto – Fares – Correa – Immobile.
Allenatore: Simone Inzaghi.